Telemedicina e sostenibilità: quando la sanità raggiunge gli assistiti anche a casa

I-Tel Srl società benefit

Goal3 Goal10 Goal11 DINTORNI
Quando

Giovedì 29 Settembre 2022 h. 18:00-19:00

Descrizione

La telemedicina come strumento per una sanità più sostenibile ed equa.

L’attuale distribuzione della rete ospedaliera, accentrata presso città di grandi e medie dimensioni, determina un flusso costante di pazienti e loro caregiver che per effettuare esami diagnostici, visite e sottoporsi alle cure devono spostarsi dal loro domicilio e spesso compiere viaggi di decine, se non centinaia, di chilometri. Alla mobilità intraregionale si somma poi quella inter-regionale, fenomeno che caratterizza soprattutto le Regioni del Sud Italia.

Questa situazione, destinata a un lieve miglioramento con la riforma dell’assistenza territoriale (DM 77), non ha soltanto un impatto ambientale rilevante (la telemedicina comporterebbe un impatto ambientale pari a una riduzione complessiva di emissioni di CO2 di oltre dieci tonnellate – fonte Osservatorio sulla telemedicina operativa - Altems), di tempo e costi relativi per i pazienti, ma è anche fonte di disuguaglianza tra le persone che vivono vicine agli ospedali e coloro che abitano in zona più periferiche.

La telemedicina, nella sua accezione più ampia del termine, può ridurre questi fenomeni evitando gli spostamenti inutili e consentendo nuove modalità di interazione tra medici, infermieri e pazienti, sia nell’ambito della prevenzione sia in quello dell’assistenza e la cura.

Nel convegno i protagonisti della sanità, insieme ad alcuni esperti del settore, si confronteranno sui benefici, le opportunità e i vincoli di questa nuova forma di medicina digitale.

Contatti

I-Tel società benefit, team marketing

Email: marketing@i-tel.it 

Tel. 351 1411298

Informazioni aggiuntive sull'evento

La sostenibilità di lungo periodo del nostro sistema sanitario dipende anche da quanto la sanità saprà farsi vicina al paziente in modalità digitale. Dal telemonitoraggio, al teleconsulto, alla televisita. Le interazioni multicanale tra sanitari e assistiti garantiscono continuità assistenziale ai pazienti fragili e benessere organizzativo alle famiglie.

Ma a che punto è l'Italia e quali sono le lezioni della pandemia? Se ne discute con alcuni protagonisti di importanti realtà sanitarie che sperimentano ogni giorno l’importanza di accorciare le distanze e “spostare i dati, non i pazienti”.

Streaming online